A gennaio si parte a pieno regime con le potature degli alberi da frutto. Non c’è più tempo da perdere, se non si cominciano a potare alcune piante a gennaio, non si riuscirà poi a terminare in tempo tutto quello che c’è da fare. Il mese di gennaio non è ideale per intervenire su tutti gli alberi, ma ci sono diverse piante che possiamo sistemare proprio in questo periodo. Conviene attivarsi prima che riparta in pieno l’attività nell’orto. Vediamo in questo articolo quali piante potare a gennaio.

Piante e arbusti da potare a gennaio

Potatura del nocciolo

I noccioli fruttificano sui rami di un anno di età, per questa ragione è importante mantenere giovane la pianta rinnovando i suoi rami. Se si lasciano invecchiare senza potatura dei rami,  si ridurrà la fruttificazione. Più i rami si allontanano dal centro della pianta (tronco o branca principale) meno nocciole produrranno. Per questo la potatura si effettua con i tagli di ritorno che ci permettono di avvicinare i rami produttivi alla tronco o alla branca principali.

potatura del nocciolo, rimozione dei polloni

potatura del nocciolo, rimozione dei polloni

>Scopri i prodotti Ego Power Plus

I tagli di ritorno sono una tecnica di taglio dei rami che permette di sostituire una punta più alta o lontana con una nuova più vicina. La pianta reagisce a questi tagli trovando più facilmente una forma armoniosa e una crescita equilibrata. Questo taglio si effettua tagliando il ramo più alto subito dopo un ramo laterale di ordine inferiore, che andrà a sostituire quello eliminato.

I noccioli si possono allevare mantenendo una forma a cespuglio, oppure si può favorire la creazione di un alberello con un tronco centrale e delle branche principali. In entrambi i casi è importante fare in modo che la luce possa raggiungere le foglie per dare energia alla pianta, quindi la potatura deve permettere al sole di penetrare al centro del cespuglio o della chioma.

Il nocciolo crea alla sua base molti polloni, questi vanno in gran parte rimossi, ma non completamente. Se li togliessimo tutti spingeremmo la pianta a crearne sempre di più. I polloni sono importanti quando vogliamo  ringiovanire le parti produttive del nostro nocciolo, perciò conviene sempre lasciarne qualcuno. Rimuoviamo sia i polloni alla base che i succhioni cresciuti sui rami. Anche le parti secche vanno eliminate per preparare la pianta alla vera e propria potatura.

nocciolo potato

nocciolo del Bosco di Ogigia appena potato

Quando alleviamo il nocciolo a cespuglio lasciamo 6, 7 o 8 branche che partono da terra. Il nocciolo tenderà a far uscire sempre nuovi polloni che andranno eliminati in gran parte, se ne lasciano sempre due o tre, che svolgono la funzione di tiralinfa. Questo lavoro è un po’ scomodo perché ci si deve infilare praticamente dentro ad un cespuglio. Ciascun tronco del cespuglio viene gestito poi facendo dei tagli di ritorno. 

Il periodo migliore per la potatura del nocciolo va da gennaio a febbraio, prima della ripresa vegetativa.  Si può valutare la potatura anche in altri periodi dell’anno:  dopo la fioritura femminile (da febbraio a maggio) o in autunno (un mese dopo la raccolta dei frutti).

Potatura della vite

Gennaio è considerato il mese ideale per la potatura della vite, perché se si inizia troppo tardi e si hanno diverse viti si rischia di non finire di potare prima che la linfa abbia ricominciato a scorrere. È importante evitare che questo avvenga perché una vite tagliata in fase vegetativa si indebolisce notevolmente per via della fuoriuscita della linfa. 

Per altri chiarimenti sul periodo migliore in cui potare la vite invece potete leggere: quando potare la vite. Il periodo migliore

Potatura delle pomacee (meli, peri, etc.)

Gennaio è il momento giusto per potare molte pomacee, ovvero le piante che formano un pomo (il frutto che mangiamo). In realtà questo non è un frutto, il vero e proprio frutto è il torsolo che protegge i semi contenuti al suo interno.

A gennaio, e in generale nei mesi freddi, possiamo potare il melo, il pero e il cotogno perché sono piante che sopportano bene il gelo e quindi anche lo stress a cui le sottoponiamo con la potatura in questo periodo. C’è comunque tempo fino a febbraio, prima della ripresa vegetativa. 

albero di melo cotogno

melo cotogno da potare

Potatura del cotogno

Il cotogno è una pianta che tende a far uscire molti polloni dalla sua base, è molto simile in questo al nocciolo. Per cui possiamo scegliere se allevarla come albero, creando una forma a vaso, oppure se far crescere il cotogno a cespuglio. 

Il primo passaggio che facciamo nella potatura del cotogno è eliminare i polloni basali. Compiendo questa operazione potremmo notare dei polloni con radici superficiali facili da asportare, che potremmo usare per dar vita ad una nuova pianta indipendente. I polloni vanno tagliati il più vicino possibile alla base. 

Anche i succhioni che crescono sulle branche vanno eliminati quasi completamente, se ne lascia sempre qualcuno come tiralinfa, per mantenere più vitali le strutture della pianta. 

I rami misti sono quelli più importanti perché ci daranno il frutto. Tutte le pomacee producono frutti sugli apici di questi rami. Potando decidiamo quali e quante gemme saranno destinate alla produzione. Anche i brindilli portano sull’apice una gemma mista produttiva.

Per ciascuna branca scegliamo una punta ed eventualmente facciamo dei tagli di ritorno. Si eliminano i rami che crescono paralleli e quelli che si incrociano per lasciare entrare la luce ed evitare i ristagni di umidità. Ricordiamo sempre che la potatura ha anche la funzione di evitare che si creino le condizioni che favoriscono le malattie delle piante. 

Francesca Della Giovampaola

Quali piante potare a gennaio (video)

YouTube player

 

Leggi anche
Quando potare l’olivo

Quando potare la vite
Come potare la vite
Food Forest, far crescere una foresta commestibile
Cosa fare con le potature nell’orto
Coltivazione della vite. Come si faceva il vino
Trattamenti agli alberi da fare in inverno
Errori di potatura, cosa non sbagliare
Cosa potare a marzo

Libri consigliati
Il mio orto biologico, di Francesco Beldì, Enrico Accorsi. Ed. Terra Nuova
Curare gli alberi da frutto senza chimica, di Francesco Beldì, Enrico Accorsi. Ed. Terra Nuova

Guida gratuita
Scarica la guida gratuita su come scegliere le piante
Calendario di potatura (Orto da Coltivare)

Video
Piante da potare e non potare a gennaio

Sfeminellatura della vite
Tecnica del cordone speronato
Potare la vite con Pietro Isolan

Iscriviti ai corsi
Potatura Facile
Il suolo è vita
Food Forest

Gruppo Telegram
Unisciti al gruppo Telegram

Youtube
Canale Bosco di Ogigia

Resta aggiornato, iscriviti alla newsletter