Pomodori lampadina

Pomodori lampadina

Estate stagione di pomodori (Solanum lycopersicum). Anche se sono un frutto esotico che proviene dall’America, fanno talmente parte della cultura italiana da essere ingrediente principe di infiniti piatti e, quindi, ospiti immancabili di ogni orto che si rispetti. Impongono sacrifici costanti per garantirne la giusta irrigazione nei giorni più caldi e siccitosi e forse potrebbero anche lasciare il posto a delizie più nostrane, vista l’accusa di tossicità per la presenza di solanine nella loro polpa. Io, che ne mangio a tonnellate, ne ho piantati di tutti i tipi, anche molto ricercati, nati da semi acquistati on-line. Vorrei potervi raccontare quali varietà abbiamo attecchito meglio e quali siano risultate più gustose. Non riuscirò a fare un report tanto preciso. Alcuni semi si sono rifiutati di spuntare nel semenzaio allestito nel mio balcone a Roma. Delle piantine sono rimaste piccolissime e si sono perdute nei  bancali di orto sinergico affollati da mente e melisse. I più tenaci sono stati i pomodori lampadina, dai piccoli e dolci frutti gialli, che mi hanno regalato luminosi e decorativi grappoli. Per altri, colpiti da una violenta grandinata, sono ancora in attesa di maturazione.